Expo Astana 2017: presentata in Farnesina la partecipazione dell'Italia

04/05/2017 - Expo Astana 2017: presentata in Farnesina la partecipazione dell'Italia

Dall'Ambasciatore d'Italia in Kazakistan Stefano Ravagnan parole di apprezzamento per l'impegno di RENCO

Per tre mesi, dal 10 giungo al 10 settembre prossimi, l'Italia sara' presente all'Expo di Astana (capitale del Kazakhstan) dedicato al tema "L'Energia del futuro" con un padiglione di 900 metri quadri, tra i piu' grandi dell'intera esposizione. Il padiglione è realizzato da Renco, che lo scorso 16 marzo si è aggiudicata la gara per la realizzazione.

La partecipazione italiana all'evento espositivo internazionale e' stata presentata oggi alla Farnesina dove sono intervenuti, tra gli altri, il sottosegretario agli Affari Esteri Benedetto Della Vedova, il sottosegretario allo Sviluppo Economico Ivan Scalfarotto, il presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Stefano Bonaccini, il direttore generale di ICE Agenzia, Piergiorgio Borgogelli, il direttore generale per la promozione del paese Vincenzo De Luca, l'ambasciatore d'Italia in Kazakistan Stefano Ravagnan e il primo segretario dell'ambasciata del Kazakhstan in Italia, Almasbek Zhumadilov.

Parole di grande apprezzamento per l'impegno profuso da Renco, e per la capacità di affrontare al meglio le molte complessità del progetto, sono state spese dall'Ambasciatore Stefano Ravagnan, che sta seguendo in prima persona i lavori per la realizzazione del padiglione Italia.

Il padiglione italiano ad Astana offrira' al visitatore un percorso immersivo nella storia dell'energia in Italia, dal dopoguerra alle piu' recenti tecnologie volte a ridurre le emissioni di CO2, aumentare l'efficienza energetica e promuovere le fonti alternative.

Ad Expo Astana 2017 hanno aderito 104 paesi e 13 organizzazioni Internazionali. L'Italia vi partecipa con un ampio ventaglio di soggetti, coordinati da Maeci, Mise e dall'Ice in qualita' di ente gestore. Anche il sistema regionale italiano sara' presente con 15 regioni sponsor: Basilicata, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto. Questa si alterneranno ad Astana sulla base di un calendario di "settimane di protagonismo" coordinato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.